Bios

2009

In bios traspare la dimensione profonda, pulsante e metamorfica della materia organica, correlata a quei territori inesplorati dell’inconscio della realtà ambientale in cui siamo immersi ma la prospettiva di ricerca ha solo in minima parte una relazione con la visionarietà biomorfica di tradizione surrealista (o con i suoi sviluppi informali) perché il suo orizzonte si allarga e si interconnette con una visione organicistica della realtà sociale e politica. Questi lavori nascono dalla stampa e dalla termoformatura di sottili lastre di materiale plastico di uso industriale (il copoliestre termoplastico) scaldate e modellate tramite un termosoffiatore.